WASTE RECOVERY

La tecnologia di nuova generazione per la gestione dei rifiuti.

QUESTA BORSA

CONTIENE IL 15% DI BIOCARBURANTI

PROVENIENTI DA RIFIUTI URBANI

L’impianto può gestire qualsiasi tipo di rifiuto solido, non pericoloso, a base organica:

• con un valore calorifico medio superiore a 1,5 kWh/kg;

• smistato e non;

• con un contenuto di acqua fino al 50%;

• con un contenuto di solidi fino al 30%;

• di origine comunale, industriale e agricola

ATTRAVERSO WASTE RECOVERY

Il concetto di base è quello di valorizzare il contenuto delle materie prime di un rifiuto solido a base organica, utilizzando trattamenti fisici.

Il materiale di scarto viene lavorato attraverso mulini meccanici ad altissima velocità in grado di indurre effetti termici e cavitazionali, per cambiare lo stato dei materiali da solido a liquido a fase di vapore permettendo al sistema di valorizzare il singolo contenuto delle materie prime.

FINO AI MATERIALI PREZIOSI

L’impianto Waste Recovery generalmente recupera:

• 100% dei metalli e dei materiali inerti, puliti da qualsiasi impurità organica;

• 100% dell’acqua, pulita e pronta per essere utilizzata per scopi agricoli;

• la maggior parte dell’idrogeno e il contenuto di carbonio, per produrre idrocarburi leggeri;

• CO2 rinnovabile pulita, da potenziare nelle serre di fertilizzazione del carbonio.

Waste Recovery consente di sfruttare i rifiuti organici, per ottenere prodotti di interesse per diversi settori industriali.

Il mercato dei carburanti e l’industria chimica sono tra i settori industriali che trarranno maggiore vantaggio dai prodotti delle bioraffinerie.